ITC Enrico Tosi
Ultima modifica: 22 ottobre 2018
ITE "Enrico Tosi" > News > News ATA > Palermo chiama – Il Tosi risponde

Palermo chiama – Il Tosi risponde

nave

Sono i passi il simbolo dell’esperienza vissuta da Gaia Pirisinu (4dr) Laura Matilde Lampugnani (4dr) Gaia Aprosio (2c), studentesse del nostro istituto e delegazione rappresentativa del gruppo tutor della legalità, accompagnate dal Professor Bignami.

I passi sono quelli che riecheggiano nella memoria  dei tragici eventi di Capaci e Via D’Amelio, per i quali il 23 Maggio ricorreva il ventiseiesimo triste anniversario: sono quelli riportati nella nota canzone ‘’100 Passi’’ dal film  di Marco Tullio Giordano , per ricordare il coraggio di chi ha sfidato apertamente e senza omertà coloro che volevano portare paura, prevaricazione e morte. Morte prima di tutto di valori che per tanto, troppo tempo hanno dominato lo scenario della criminalità organizzata.

I passi sono anche quelli percorsi in prima fila dalle nostre ragazze come tutor di legalità, guidando il corteo di Palermo e reggendo lo striscione insieme alla Preside  Nadia Cattaneo e al nuovo presidente della Camera Dei Deputati On. Roberto Fico, con il quale è stato possibile condividere impressioni ed emozioni della giornata. Il neopresidente ha dato il suo contributo personale raccontando loro come all’età di diciotto anni, proprio in seguito alle famose stragi, abbia ufficialmente fatto una scelta morale ed etica, in nome della legalità, decidendo di impegnarsi fattivamente per un mondo migliore.

Con l’aiuto del professore e di alcuni collaboratori della nostra scuola le tre ragazze hanno anche potuto contribuire direttamente all’organizzazione dell’evento già dal giorno precedente presso il Porto di Civitavecchia, da dove è salpata la Nave della Legalità diretta proprio a Palermo.

Un’esperienza ricca di emozioni, anche grazie agli importanti interventi del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, della Ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli e di molte altre personalità. Nuovi passi verso  la diffusione e la condivisione della Cultura di Legalitá.

Sono ancora molti i traguardi da raggiungere per debellare ufficialmente la spirale di violenza e morte di cui la mafia si è sempre fatta portatrice ma, insieme, sarà possibile conservare il ricordo del coraggio dimostrato dai due eroi, Falcone e Borsellino e dalle loro scorte, ‘eroi nascosti’.

Con l’aiuto di tutti, soprattutto dei giovani, riusciremo a costruire una nuova pagina del futuro del nostro Paese. Articolo Varese News, L’informazioneLa Prealpina

Gaia Pirisinu

Laura Matilde Lampugnani

Gaia Aprosio

Prof. Dennis Bignami