ITC Enrico Tosi
Ultima modifica: 18 Novembre 2018

Prodotti multimediali

Business network services

La classe 4AI 2017-18 al termine di un modulo di informatica condotto in parte secondo la metodologia CLIL in parte secondo la metodologia flipped ha costruito questo sito dove sono stati raccolti i materiali e le attività (video, learning app) costruite dagli studenti.

Clausole di trasporto in PD

Classe 3AI 2016-17 Sara Cifarelli, Emma Sofia Dell’Acqua e Vittoria Piatti  spiegano la registrazione in Partita Doppia delle diverse clausole di trasporto in caso di acquisti e vendite.

Storie visuali con Adobe Spark

Classe 1AI 2016-2017 I ragazzi , dopo aver visto la piattaforma Adobe Spark per la creazione di storie visuali di forte impatto visivo, hanno utilizzato tale piattaforma per raccontare la scuola. Lavoro di Rosio Rebecca il Tosi é.

Figure retoriche – un gioco da ragazzi

Classe 2AI 2015-16  Studiare le figure retoriche é spesso noioso e difficile. L’insegnante di italiano, dopo averci inviato una presentazione nella quale le principali figure retoriche del significato erano correlate a immagini, ci ha lanciato una sfida e noi abbiamo chiesto aiuto a informatica … così sono nati dei giochi interdisciplinari e noi abbiamo imparato le figure retoriche divertendoci (challenge based learning).

25 Aprile 1945-2015 – i nonni testimoni raccontano

Classe 1AI 2014-15  Noi pensiamo che lo studio della Storia ci debba servire per imparare a ragionare e riflettere cercando di capire cause e conseguenze, cercando di collegare eventi e problemi avvenuti anche in epoche diverse. Lo studio della Storia, però, non si deve considerare legato a qualcosa che è “morto”, che non c’è più, perché il modo di agire di noi umani molto spesso non cambia. Abbiamo capito, attraverso i lavori svolti quest’anno, che la Storia è interessante, perché ci fa conoscere gli uomini, le loro motivazioni e i loro comportamenti. Ci piace ricercare informazioni, documenti e trarre insegnamenti da questi per poter capire meglio il tempo in cui viviamo ed essere cittadini più responsabili.
In particolare, il 25 aprile 2015 abbiamo celebrato i 70 anni dalla Liberazione d’Italia dal nazifascismo. Abbiamo pensato allora di ricostruire cosa è avvenuto quel giorno facendo ricorso a delle fonti chiamate “primarie” ovvero le voci dei nostri nonni. Sono le ultime fonti “primarie” legate a quel tempo, sono gli ultimi testimoni e per noi è stato emozionante poterli coinvolgere nella nostra ricerca. E’ stato un momento che ci ha permesso anche di instaurare un rapporto più profondo con i nostri nonni, che sono stati felici di poter raccontare a noi qualcosa della loro infanzia.
Con questo lavoro abbiamo vinto una borsa di studio offerta dall’Associazione Nastro Azzurro ex combattenti e reduci d’Italia.