ITC Enrico Tosi
Ultima modifica: 18 Novembre 2018

Metodologie

L’economia a fumetti

Classe 1AI 2016-17 In questi fumetti Rebecca Rosio spiega i concetti di interesse e montante usando i fumetti nell’ambito di un modulo CLIL su tali argomenti. Vedi il fumetto.

I moti della terra

Una breve presentazione sui moti preparata con Educreation per le prime. E’ un esempio di lezione rovesciata che può essere anche utilizzata come ripasso finale. Inviando la lezione a casa i ragazzi possono visionarla tutte le volte che lo ritengono necessario.
In classe verrà successivamente approfondito l’argomento partendo dalle domande proposte nel video.

https://www.educreations.com/lesson/view/moto-rivoluzione/26154823/?s=zZR4rP&ref=appemail

CLIL history

Blendspace é uno strumento molto interessante perché permette di creare delle lezioni correlate intorno ad una tematica utilizzando fonti e materiali differenti.Permette anche di proporre delle attività e delle prove di verifica agli studenti coinvolgendoli direttamente nella costruzione dell’attività didattica. Quando le lezioni sono proposte con metodologia CLIL gli argomenti diventano ancora più coinvolgenti ed interessanti andando a suscitare un maggior impegno negli studenti.

Vedi il blendspace.

Flipped classroom – La notte dei ricercatori

Abbiamo utilizzato la flipped classroom, che in italiano significa classe capovolta o insegnamento capovolto per trattare un argomento interdisciplinare italiano- fisica molto particolare: la notte dei ricercatori .
La notte dei ricercatori è un iniziativa che coinvolge milioni di ricercatori e istituzioni di ricerca di tutta l’Europa.
Per questo tipo di lavoro la classe si è divisa a gruppi e insieme dovevamo sperimentare i vari mezzi di comunicazione in modo reale, fino ad ottenere un prodotto ricco di idee innovative!
Ogni gruppo ha ottenuto un lavoro diverso, con colori diversi, che trasmettono emozioni diverse…
Questa esperienza ci è stata molto utile per capire che ogni minimo dettaglio può arrivare al destinatario in modo diverso, ed è per questo che ogni particolare andava curato alla perfezione! Video.

Challenge based learning: diventare HACKER!

Clase 1AI 2014-2015 Fontana Matilda. “Un giorno la nostra prof di informatica, la prof. Paci, stava spiegando le caratteristiche dei virus informatici, un argomento noiosissimo e pesante che a noi non piaceva. Noi piuttosto volevamo diventare … degli HACKER e creare virus! La prof. allora ci ha lanciato una sfida:  Scoprire da soli come creare un un vero virus!. Ragazzi é stato uno spasso: ci siamo divisi in gruppi e abbiamo cercato in internet, alla fine ogni gruppo é riuscito a creare un virus diverso che ha mostrato alla classe. Poi il vero divertimento é stato utilizzare i nostri virus innocui come scherzo con gli altri compagni. La prof. ci ha spiegato che tutto questo ha un nome “Challenge based learning” ed é una nuova metodologia didattica, che dire … ci siamo sentiti coinvolti e partecipi, quindi ha funzionato!” Video.

Un padlet per spiegare la VAT

Clase 1AI 2014-2015 É stato assegnato agli alunni un video (http://www.investopedia.com/video/play/valueadded-tax-vat/) in inglese inerente l’argomento VAT (Value Added Tax) accompagnato da altro materiale in lingua inglese ed è stato richiesto di presentare le loro idee in merito all’argomento in oggetto. L’obiettivo é di far agire gli studenti in un particolare contesto per far risaltare le loro abilitá. Vedi il padlet.

Analisi del testo

Classe 1BI 2014-15 Un modo nuovo e creativo per realizzare analisi del testo che aiutino i ragazzi nella comprensione, con la realizzazione di prodotti multimediali e usando la tecnica della Flipped Lesson, in cui sono loro a far lezione alla classe con i loro prodotti e il docente fa da “coach” e da consulente. Qui i ragazzi hanno lavorato su un brano tratto da “Il garofano rosso” di Elio Vittorini. Video.